.
Annunci online

 
colonnedercole 
Confessione di un pazzo.
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  bombay
Clelia
g
Il Blog di eriadan
La Libreria di Desio
sbloggata
chia
Ossama Boshra
babele
miele98
Jac
psiko
BACCO
FotoBlog
Eveline
chinaski
simopal
LucaP
ludiprussia
Dinodrillo
hollygolightly
arsenico
napolino
Il Nome Della Cosa
julie
Mediagonal
Yogurtalimone
suibhne
viaggio
vetro
Chema Madoz
Alessandro Bavari
Warnews
Pino Scaccia
Taliesin
Nefeli
Centro Studi del Vicino Oriente
albatroferito
TV Cartoon mania
Florilegio
Afascinantisimo
delfi
Lia
Dacia Valent
kelebek
mirumir
Clockwork
Trenidicarta
Babsi
San
Laura
Sherif
Blog-grafie
  cerca

"...vidi un tramonto a Querétaro che sembrava riflettere il colore di una rosa nel Bengala..."
Jorge Luis Borges, "L'Aleph"

Questo blog è sottoposto a regime autocensorio. L'autore si scusa per le offese arrecate e si impegna a non pubblicare mai più post diffamanti.

Che tempo fa a Querétaro:

The WeatherPixie

Questo blog aderisce a:




Biblioteca:
"Nessun Dove" - Neil Gaiman
"La Disfatta" - Émile Zola
"Sentiero Notturno" - Ludwig Hohl








 Blog Aggregator 3.0 - The Filter
 

Blogs Directory


Google PageRank™ - Post your PR with MyGooglePageRank.com

 
 
Locations of visitors to this page 
My status


 

Diario | Quaderno | Politichese | Cinemino | Stereoscopio | Tesare | Viaje | Carta | Novelle da Due Frasi |
 
Diario
357653visite.

31 gennaio 2005

MeSCa lina purissima 3.

Rotolo giù dal letto alle 7.30 del mattino. Genova mi aspetta. La divisa da MeSCa (giacca e cravatta) è lì dalla sera prima. Mi ripulisco per l'occasione e parto.
Il viaggio in treno con il
Signor Sporcelli è stato gradevolissimo. Al MeSCa a Genova ho provato le stesse cose che provai a quello di Milano e di Bologna (per tacer del Rendez Vous Torinese). Nessun disagio, nessun imbarazzo, gioia nel vedere volti nuovi e cercati a lungo e volti conosciuti e cari.
Il cibo e l'organizzazione ineccepibile.

Qui un resoconto decente.

Quindi questa è la fine dello scherzetto (anch'io non lo avrei retto un minuto di più, a triste testimonianza della mia dipendenza da blog). L'esperimento/scherzo per gettare lo scompiglio è partito durante il pranzo. E' strano, comunque, come la virtualità nasconda sempre nuove potenzialità nei rapporti fra le persone. Sembra un giochino stupido, ma è da bufale come queste che nascono le riflessioni più stimolanti sulla comunicazione fra le persone.

- E se in un giorno prestabilito chiudessimo i blog tutti insieme, così, per finta? Voi cosa dite succederebbe?
- Mah... secondo me scoppierebbe un bel casino. Ti immagini? 20 blog che chiudono tutti insieme...
- OK. Quando lo facciamo? Io propongo il 20...
- No, il 20 non posso, è domenica e non sono collegato... verrebbe malissimo.
- Allora facciamo sabato 17...
- Sei pazza? Il 17 porta sfiga!
- E' vero! Poi non riesci più a riaprirlo!
- Eccheccavolo: sembra la discussione su quando si fa la rivoluzione: allora facciamo sabato, no sabato non posso, domenica ho un impegno....
- Allora facciamo domani.
(coro: sìììì!!)
- E facciamo anche che chiudiamo perché abbiamo litigato.
- sìì! Ma da prenderci a schiaffazzi!!
- Allora siamo d'accordo!
(con il megafono) Comunicazione di servizio: domani ci chiudiamo per finta tutti i blog con finti post lacrimevoli e finte litigate. Fine della comunicazione.

(festosi applausi degli astanti)

Siamo come i bambini dell'asilo, lo so... e mi piace.




permalink | inviato da il 31/1/2005 alle 17:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (33) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre        febbraio